NEWS

8 Agosto 2019

Stiamo lavorando per voi!

Bando GAL Città di Castel del Monte

Il Consorzio Terre di Castel del Monte è all’opera nell’attività di individuazione e coordinamento delle idee progettuali presentabili in riferimento al bando proposto dal GAL Città di Castel del Monte. Il bando è disponibile al seguente link:

http://www.galcdm.it/wp-content/uploads/2019/07/Avviso-Pubblico-4.2-diversifichiamo-e-rinnoviamo.pdf

Invitiamo tutti coloro che fossero interessati a candidare la propria idea di start-up a contattare direttamente il Consorzio per richiedere assistenza e consulenza, tramite la compilazione di un modulo che sarà da noi prontamente fornito.

Il Consorzio come sempre si impegna a favorire le necessarie sinergie tra tutti gli operatori interessati alla promozione e allo sviluppo del nostro territorio.

31 luglio 2019

Bando GAL Le Città di Castel Del Monte

Diversifichiamo e Rinnoviamo è il titolo che il Gal Città di Castel Del Monte ha voluto dare al nuovo bando di aiuti per l’avviamento di attività extra agricole nelle zone rurali e per investimenti nella creazione e sviluppo di attività extra agricole.

Il Consorzio Terre di Castel del Monte è a lavoro per assistere e coordinare in modo sinergico le eventuali candidature di start up che aderiscono al Consorzio, offrendo il vantaggio di una migliore valutazione delle domande di sostegno.

Per tutte le informazioni vi invitiamo a consultare il link del sito ufficiale del GAL di CDM:

http://www.galcdm.it/wp-content/uploads/2019/07/Avviso-Pubblico-4.2-diversifichiamo-e-rinnoviamo.pdf

Inoltre potete rivolgervi ai nostri recapiti:

email terredicasteldelmonte@gmail.com

telefono +39 3888942266

Facebook @terredicasteldelmonte

22 Maggio 2019

PROMUOVI IL TUO TALENTO IMPRENDITORIALE!

22 Maggio 2019

“Estrazione dei Talenti” entra nella sua seconda fase: dopo la selezione delle Factory, cioè i raggruppamenti di soggetti pubblici e privati, nazionali e internazionali, che hanno ideato e proposto i percorsi di accelerazione personalizzati, adesso è la volta dei Team.

È stato pubblicato sul BURP l’avviso “Selezione Team”, attraverso il quale sono invitati a candidarsi gruppi informali di aspiranti imprenditori e/o potenziali startupper, accomunati da un’idea di business innovativa. I Team selezionati potranno accedere gratuitamente ai percorsi di accompagnamento alla creazione e accelerazione di impresa innovativa e al relativo business development offerti dalle Factory, che includono sessioni di coaching, tutorship, mentorship. Ogni percorso avrà una durata massima di 300 ore, di cui 40 in sessioni comuni e un massimo di 260 in sessioni dedicate ai singoli Team.

Per partecipare alla selezione, i Team devono presentare un progetto imprenditoriale nell’ambito di una delle tre aree prioritarie di innovazione dalla Strategia per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Puglia: Manifattura sostenibile; Salute dell’uomo e dell’ambiente (Agrifood e impresa); Comunità digitali, creative e inclusive. Ciascun Team, selezionato dal nucleo di valutazione, sceglierà dal catalogo delle Factory quella più adatta alle proprie esigenze e coerente con l’area prioritaria di innovazione individuata per il proprio progetto di impresa.

Ogni Team deve essere composto da almeno tre persone, occupate o inoccupate. Ogni persona può partecipare a un solo Team. In fase di candidatura, i Team si impegnano a costituire in Puglia la propria impresa, se dal percorso e dai servizi di accompagnamento di “Estrazione dei Talenti” scaturirà l’avvio di una reale attività imprenditoriale.

L’avviso “Selezione Team” è a sportello: le candidature pervenute saranno valutate con cadenza bimestrale, fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Tutte le info al seguente link:

https://estrazionedeitalenti.arti.puglia.it/

17 Maggio 2019

“P-Assaggi”

Lo splendido paesaggio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia fa da sfondo a “P-Assaggi”, la grande festa del gusto, in programma il 19 e 20 maggio, nella Biomasseria Lama di Luna a Montegrosso di Andria. La manifestazione, organizzata da Tirsomedia in collaborazione con La Puglia è Servita, racconterà la tradizione della migliore enogastronomia pugliese in connessione con la storia e le bellezze del territorio in cui nasce. 

 “P-assaggi” evoca la Storia e le storie che hanno attraversato le strade della Murgia nei secoli; ma è anche la crasi di “paesaggi” e gli “assaggi”, gli elementi che rendono indimenticabile un viaggio in questa terra antichissima e ancora tutta da scoprire. Il ricco programma della manifestazione è pensato proprio come un piccolo viaggio, in cui itinerari, degustazioni, giochi e laboratori condurranno per mano turisti, visitatori e appassionati attraverso la cultura della gastronomia e delle tradizioni della vita rurale di Puglia. 

Un evento che vuole celebrare la ricchezza del vasto patrimonio gastronomico regionale e far “toccare con mano” a tutti i visitatori l’eccellenza made in Puglia, in collaborazione con l’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia.

GLI OSPITI
La gastronomia incontra la cultura nel talk condotto da Licia Granello, food editor di Repubblica, affiancata dallo chef 2 stelle Michelin Gennaro Esposito e dallo scrittore Gianrico Carofiglio, per parlare della storia e del futuro del turismo enogastronomico in Puglia. 

LE INTERVISTE
Grandi temi in discussione anche nelle interviste a cura di Monica Caradonna, in compagnia delle istituzioni, degli sponsor della manifestazione e attori del territorio. Interverranno Cesareo Troia, vicepresidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, e Beppe Schino, Presidente de La Puglia è Servita. 

LE DEGUSTAZIONI
Nell’area Assaggi, i migliori chef e artigiani del gusto provenienti da tutta la regione rileggeranno le tradizioni e le materie prime della nostra terra in preparazioni di eccellenza nelle Cucine de La Puglia è Servita. Si potranno “assaggiare” le preparazioni di Ristorante Porta di Basso e Gelateria Pinagel – Peschici (Fg); Locanda Di Nunno – Canosa di Puglia (Bt); Antichi Sapori – Andria Montegrosso; Ristorante Corteinfiore – Trani; Masseria Cimadomo, La Bottega Dell’Allegria, Masseria Torre di Nebbia – Corato (Ba); Ristorante Perbacco e Stammibene – Bari; Taverna Le Rune – Bari Torre a Mare;  Pashà Ristorante – Conversano (Ba); L’Antica Locanda – Noci (Ba); Masseria Amastuola – Crispiano (Ta); Ristorante Lilith – Vernole (Le).  Presenti anche gli artigiani del gusto de La Puglia è Servita: Gelateria Pinagel – Peschici (Fg); Tuorlo Biancofiore – San Giovanni Rotondo (Fg); Caseificio Olanda – Andria; Salumificio Santoro – Cisternino. Su www.lapugliaeservita.com tutti i piatti in degustazione.

In abbinamento i migliori vini del territorio, tutti da degustare nella grande Enoteca dei vini di Puglia, a cura del Movimento Turismo del Vino Puglia e l’Enoteca del Consorzio di Tutela Vini Doc Castel del Monte, con le degustazione curate dai sommelier dell’AIS Puglia. E siccome il miglior condimento di ogni piatto è un buon extravergine, non mancherà uno spazio dedicato alle eccellenze olivicole e agroalimentari, con i banchi degli artigiani del gusto de La Puglia è Servita e il Salotto degli EVO con gli extravergine dei soci del consorzio Buonaterra. 
Inoltre, nel corner Casillo, il food happening dedicato a farine e lievitati vi accompagnerà lungo tutta la filiera, dalla materia prima alla trasformazione.  
La cucina è anche il luogo d’elezione per la mescolanza e la fusione di tradizioni e gesti antichi, che pur provenendo da terre diverse hanno in comune la commistione di sapori da tutto il Mediterraneo. Nell’Area Assaggi, un momento sarà dedicato alla contaminazione tra culture, con un cooking show tra Bulgaria, Filippine e Puglia, a cura dell’Associazione europea Tracialand. 
Sempre l’area Assaggi sarà il luogo in cui verrà messa alla prova la formazione avviata con gli studenti dell’I.I.S.S. Oriani-Tandoi. Dopo essere stati preparati in classe, gli studenti di sala e cucina debutteranno in pubblico, affiancando i cuochi e i sommelier nelle preparazioni e nel servizio. 

GIOCHI DI TERRA
L’importanza delle materie prime e le qualità dell’agroalimentare pugliese spiegate ai più piccoli, in quest’area interamente dedicata a loro. Le Mamme del Mondo dell’associazione Tracialand li guideranno divertendosi nella conoscenza dei prodotti della terra e dei grani antichi, giocando con gli impasti e le farine Casillo. 

GLI ITINERARI
Una terra tutta da scoprire, la Murgia, attraverso le proposte di itinerari ideate da Alessandro Buongiorno in esclusiva per l’evento, in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e il Consorzio “Terre di Castel del Monte”. Alle 16 e alle 17.30 le guide del Parco accompagneranno i gruppi di visitatori lungo “La via dell’ orto di Pietro”, “La via del pecorino”, “La via delle erbe aromatiche” e “ La  via del vino” – lungo il percorso delle Strade dei Vini DOC Castel del Monte -, da percorrere a piedi, in bicicletta, in auto propria, o in fuoristrada, grazie alla collaborazione con il Coordinamento Bari-BAT delle Guardie Ambientali d’Italia. Un’immersione nella storia e nei paesaggi della nostra cultura contadina. Info e prenotazioni a questo link (http://bit.ly/Passaggi_Itinerari), oppure telefonicamente al numero 388 8942266 e via mail all’indirizzo terredicasteldelmonte@gmail.com

IL CONCERTO
Si balla fino a sera con lo sfrenato rock ’n’ roll del talentuoso pianista italo-inglese Matthew Lee e della sua Big Band. Dopo aver girato il mondo, il virtuoso degli ottantotto tasti farà tappa a Passaggi di ritorno dalla sua scatenata esibizione l’8 maggio su Radio DeeJay, al “Rosario della Sera” di Fiorello, per chiudere in bellezza a suon di musica la giornata.  

I COSTI
Una grande manifestazione a un costo piccolo piccolo: soli 15 € per l’ingresso alla giornata di domenica 19 maggio (gratuito per i bambini fino a 14 anni), comprendente la partecipazione al talk e al concerto di Matthew Lee. Prevendita su  http://bit.ly/Passaggi_Prevendita.
In più, per assaggiare le proposte cibo-vino della serata, la comoda formula del kit degustazione: 15 € comprendenti 1 ticket food, 3 ticket vino, un calice in vetro e tasca portacalice. In omaggio con il primo kit degustazione anche i tarallini di Agricola del Sole e il salvagoccia, realizzato da Megamark per “Goccia a Goccia”, il progetto dei supermercati Supermercati DOK e Famila Sud Italia  che accompagnerà le iniziative di MTV Puglia, Buonaterra, La Puglia è Servita per tutto il 2019.

8 Aprile 2019

La Murgia di Castel del Monte: una terra tutta da scoprire

Volge al termine, con successo, il secondo weekend di eventi gratuiti per scoprire l’Alta Murgia e le sue tradizioni

Cala il sipario sui primi due weekend di eventi gratuiti promossi dal Consorzio Terre di Castel del Monte, nell’ambito della programmazione di inPuglia365, a favore della destagionalizzazione turistica in Puglia. Due fine settimana, quattro giorni e otto eventi – tra trekking, escursioni, percorsi in bicicletta o in mountain bike e laboratori didattico-sensoriali – pensati per incentivare e promuovere un turismo che sia vivace anche all’infuori dei periodi prettamente estivi e di alta stagione, aventi come obiettivi primari la conoscenza, la riscoperta e rivalutazione delle tradizioni, della storia, delle architetture e dei processi tecnologici e produttivi che hanno caratterizzato e tuttora caratterizzano e identificano la terra di Puglia, e in particolar modo la Murgia, a livello nazionale e  internazionale.

Dopo il successo del weekend del 30 e 31 marzo dedicato alla  scoperta dei sapori dell’orto di Pietro Zito a Montegrosso, delle querce secolari di roverelle in contrada Maccarone e a Borgo Troianello, della ciclovia della Trifora sulle strade di Federico II che conducono al “suo” maniero e delle architetture religiose del centro storico di Andria, gli appuntamenti sabato 6 e domenica 7 aprile hanno accompagnato gli escursionisti alla scoperta delle bioarchitetture rurali e alla conoscenza dei processi produttivi dei prodotti caseari dell’Alta Murgia, come da tradizione artigianale.

Sabato 6 aprile, un folto gruppo di appassionati e curiosi hanno passeggiato nel Bosco di Scoparella, in territorio di Ruvo di Puglia, lungo un percorso ad anello con guide esperte, riscoprendo le antiche leggende dello Jazzo del demonio e il Ponte dell’Acquedotto e verificando da testimoni oculari come le architetture rurali hanno modificato il paesaggio della Murgia, caratterizzandolo in maniera originale e unica sino ai giorni nostri.

La mattinata si è conclusa poi nella Tenuta Masseria Tedone – Consolini, dove gli avventori hanno potuto apprezzare come una masseria possa essere ristrutturata con criteri rispettosi della tradizione e della bio-architettura, diventando luogo nuovamente vivo e fonte di reddito derivante da attività ecosostenibili.

Agli eventi di sabato mattina hanno preso parte anche i ragazzi del corso Its della sede di Andria di “Tecnico superiore per le strategie di sviluppo sostenibile e gestione digitale e reale dell’imprenditorialità turistica” accompagnati dai propri docenti e dalla tutor, la dott.ssa Valentina Viti.Quale occasione più favorevole, infatti, per i corsisti dell’Its, di quella offerta degli eventi proposti dal Consorzio Terre di Castel del Monte per parlare e verificare sul campo cosa vuol dire fare turismo sostenibile al fine di  valorizzare e promuovere il proprio territorio nel solco della tradizione e del suo recupero ma con uno sguardo attento, sempre rivolto al futuro e ai nuovi modi di fare impresa turistica, avvalendosi delle nuove tecnologie, nel rispetto dei valori della collettività e dell’ambiente.  

Nel pomeriggio di sabato 6 aprile, invece, un nuovo gruppo di visitatori partito da Masseria Cimadomo è stato guidato in un salto indietro nel tempo alla scoperta della Necropoli di San Magno, in agro di Corato, databile intorno all’VIII secolo a.C. Circondato dalle essenze vegetali dell’Alta Murgia e molti altri esempi di architettura rurale murgiana quali la particolare Chiesetta Neviera e la cosiddetta Pescara Degli Antichi.

E ancora, domenica 7 aprile, un’esperienza immersiva a tu per tu con gli animali della MASSERIA, ha coinvolto i presenti he hanno accompagnando il gregge sui rigogliosi PASCOLI DI MINERVINO MURGE e diventando così Pastori per un Giorno, grazie alla collaborazione e alla guida degli esperti dell’azienda AGROZOOTECNICA MICHELE FORENZA.

Nel pomeriggio di domenica 7 aprile, invece, gli escursionisti hanno potuto assistere alla mungitura e lavorazione del latte a “kilometro zero” attraverso un laboratorio pratico di conoscenza della produzione artigianale di formaggi e latticini tipici, tenutosi presso l’azienda zootecnica e caseificio Acri di Andria.

Gli organizzatori dei due weekend, nonché i membri del Consorzio Terre di Castel del Monte, hanno raccolto, in questi giorni, l’entusiasmo dei partecipanti a tutti gli eventi e si sono pertanto detti soddisfatti di questa prima esperienza immersiva alla scoperta di una terra di Murgia ricca di tesori, curiosità, a aneddoti, storie, leggende, tradizioni, arti, saperi e sapori che vanno a costituire tutto quel patrimonio immateriale e materiale, culturale artistico ed elaioenogastronomico inestimabile e perciò fonte di appeal per turisti e escursionisti di ogni provenienza. Per ulteriori curiosità sugli eventi svoltisi sinora e per restare aggiornati sulle prossime iniziative dei del  del Consorzio Terre di Castel del Monte è possibile visitare l’omonima pagina Fb.

2 Aprile 2019

Buona la prima per le due delle quattro giornate gratuite per scoprire l’Alta Murgia e le sue tradizioni

I prossimi appuntamenti ad Andria,  6 e 7 aprile

Si è concluso, con un buon riscontro di pubblico curioso e attivo, nel pomeriggio di domencia 31 marzo il primo weekend delle iniziative di La Murgia di Castel del Monte: una terra tutta da scoprire promosse dal Consorzio Terre di Castel del Monte nell’ambito della programmazione di inPuglia365, progetto a favore della destagionalizzazione turistica.

Ad inaugurare l’iniziativa, nella mattinata di sabato 30 marzo, SELVATICO DI PUGLIA, Laboratorio di pratica e conoscenza delle erbe spontanee dell’Alta Murgia condotto da Pietro Zito presso il suo orto nel Borgo di Montegrosso. Il Patron di Antichi sapori ha accompagnato i suoi ospiti, provenienti non solo da Andria ma anche da altre città della Terra di Bari, in un viaggio tra i gusti i profumi, gli odori delle erbe selvatiche del suo orto, per ricoprire la vera anima contadina della nostra Murgia.

Nel pomeriggio poi, un nuovo gruppo di escursionisti è partito alla volta della scoperta delle Querce secolari di roverella nel nostro territorio, i cui esemplari superstiti risalenti a più di 300 anni fa testimoniano la presenza a Andria di un bosco di roverelle sino a circa 70 anni fa. A guidare il trekking esplorativo, dapprima in contrada Maccarone e dopo a Borgo Troianello, l’esperto studioso del paesaggio Nicola Montepulciano.

La mattinata di domenica 31 marzo è stata, invece, caratterizzata da un ciclotour sulla rotta del maniero federiciano. Gli esploratori-bikers sono partiti dalla chiesetta di Santa Lucia, ad Andria, per scoprire la Ciclovia della Trifora. Con bici e caschi messi a disposizione dall’Associazione Ciclomurgia, hanno percorso  la Ciclovia della Trifora che da Santa Lucia porta a Castel del Monte in circa 22 chilometri di strada in parte asfaltata e in parte sterrata. Giunti in cima, i partecipanti hanno potuto ammirare e godere del panorama che caratterizza la scenografia naturale del castello federiciano.

E proprio nel solco della storia si è conclusa la giornata di domenica. Nel pomeriggio infatti, un folto gruppo di appassionati si è mosso tra i vicoli del centro storico di Andria alla scoperta delle architetture sacre delle chiese principali che fanno di Andria la città definita dei Tre Campanili.

Le prime due giornate delle iniziative del consorzio Terre di Castel del Monte si sono rivelate un buon imprinting per queste attività che si pongono come obiettivo principale la fruizione turistica della terra di Puglia all’infuori del periodo di alta stagione, al fine di esplorare nuovi siti e antiche storie.

Le iniziative del consorzio continueranno nel prossimo weekend.

Sabato 6 aprile alle ore 10, sarà la volta di un’escursione ad Andria presso le antiche vie della transumanza, alla scoperta delle bioarchitetture rurali tra jazzi, masserie e tratturi e della Puglia preistorica. Alle ore 16 invece, una visita alla Necropoli di San Magno nel Parco dell’Alta Murgia.

E ancora, domenica 7 aprile, PASTORI PER UN GIORNO: un’esperienza a tu per tu con gli animali della masseria, sempre in agro di Andria e a partire dalle ore 17, Laboratorio di pratica e conoscenza della produzione dei formaggi in un caseificio artigianale.

La partecipazione agli eventi è totalmente gratuita, su prenotazione.

Per informazioni e adesioni è possibile inviare una mail a terredicasteldelmonte@gmail.com, contattare il numero telefonico +39 388 8942266 anche via whatsapp o visitare la pagina Fb del Consorzio Terre di Castel del Monte o la pagina dell’evento al link https://www.facebook.com/events/536406723550845/.

Le prenotazioni alle iniziative sono indispensabili in quanto gli eventi e le attività previste, per motivi di sicurezza dei partecipanti e per garantire una fruizione ottimale dell’esperienza, prevedono un numero limitato di partecipanti.

28 marzo 2109

La Murgia di Castel del Monte: una terra tutta da scoprire

Ad Andria, 30 e 31 marzo e 6 e 7 aprile

Due weekend, quattro giornate e otto iniziative gratuite per scoprire l’Alta Murgia e le sue tradizioni

Trekking, escursioni, percorsi in bicicletta o in mountain bike e laboratori didattico-sensoriali alla scoperta delle tradizioni rurali ed enogastronomiche dell’Alta Murgia, delle bioarchitetture rurali e della Puglia preistorica tra jazzi, masserie e tratturi, di Andria, del suo centro storico e delle chiese rupestri, di Castel del Monte e delle erbe spontanee del ‘Selvatico di Puglia’.

Questo e molto altro per vivere e riscoprire la Murgia di Castel del Monte, luogo prediletto dall’imperatore Federico II di Svevia e per vivere la Puglia tutto l’anno.

Cultura, natura e gusto, sono questi i tre pilastri intorno ai quali ruoteranno i quattro appuntamenti promossi dal consorzio Terre di Castel del Monte e finanziati dal programma regionale di destagionalizzazione del turismo inPuglia365.

Le iniziative di La Murgia di Castel del Monte: una terra tutta da scoprire si svolgeranno nell’arco di due fine settimana: sabato 30 e domenica 31 marzo e sabato 6 e domenica 7 aprile, con due eventi per ciascuna giornata (uno nella mattinata e uno nel pomeriggio), otto eventi in tutto.

Escursioni, visite guidate, degustazioni e itinerari in bici.

Ad inaugurare l’iniziativa, sabato 30 marzo, SELVATICO DI PUGLIA, Laboratorio di pratica e conoscenza delle erbe spontanee dell’Alta Murgia condotto da Pietro Zito presso il suo orto nel Borgo di Montegrosso, a partire dalle ore 10.

Nel pomeriggio, un percorso di trekking condotto da Nicola Montepulciano alla scoperta delle Quercie di roverella secolari della Murgia, che partirà dalla contrada Maccarone (Via Corato, dopo l’Istituto Quarto di Palo) alle ore 16,dove si può ammirare la gigantesca quercia di quasi trecento anni e più di 15 metri di altezza, per approdare alBorgo di Troianelli, dimora dell’ultimo albero secolare che testimonia la presenza di un bosco di roverelle sino a 70 anni fa circa, in un luogo suggestivo ormai disabitato dell’agro di Andria.

Nuovo itinerario, questa volta in bici invece, domenica 31 marzo, alle ore 9 con partenza dalla chiesetta di Santa Lucia ad Andria, per scoprire la Ciclovia della Trifora.

Con bici e caschi messi a disposizione dall’Associazione Ciclomurgia, si percorrerà la Ciclovia della Trifora che da Santa Lucia porta a Castel del Monte in circa 22 chilometri di strada in parte asfaltata e in parte sterrata. 

(qui, tutto il percorso nel dettaglio

https://www.gocasteldelmonte.it/download/22JWuks3hiawMrSsZAIm6E1lY4d8/ ).

A seguire, nel pomeriggio di domenica 31 marzo, alle ore 17 partirà da Piazza Catuma una visita guidata delle chiese e del centro storico di Andria.

Il primo weekend di aprile invece proporrà sabato 6 aprile alle ore 10, un’escursione ad Andria presso le antiche vie della transumanza, alla scoperta delle bioarchitetture rurali tra jazzi, masserie e tratturi e della Puglia preistorica. Alle ore 16 invece, una visita alla Necropoli di San Magno nel Parco dell’Alta Murgia.

E ancora, domenica 7 aprile, PASTORI PER UN GIORNO: un’esperienza a tu per tu con gli animali della masseria, sempre in agro di Andria (non è ad Andria…) e a partire dalle ore 16, Laboratorio di pratica e conoscenza della produzione dei formaggi in un caseificio artigianale.

La partecipazione agli eventi è totalmente gratuita, su prenotazione.

Per informazioni e adesioni è possibile inviare una mail a terredicasteldelmonte@gmail.com, contattare il numero telefonico +39 388 8942266 anche via whatsapp o visitare la pagina Fb del Consorzio Terre di Castel del Monte o la pagina dell’evento al link https://www.facebook.com/events/536406723550845/.

Le prenotazioni alle iniziative sono indispensabili in quanto gli eventi e le attività previste, per motivi di sicurezza dei partecipanti e per garantire una fruizione ottimale dell’esperienza, prevedono un numero limitato di partecipanti.

Tutti gli eventi sono consultabili anche sul sito inpuglia365.it

22 Marzo 2019

15 Marzo 2019

12 Marzo 2019

Il gusto del territorio

Il progetto del Consorzio intende valorizzare il patrimonio enogastronomico e rurale della Murgia di Castel del Monte, ossia di quella parte del territorio inserita nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, tutta intorno al più famoso Castello del Sud Italia, Patrimonio UNESCO. Il progetto si articolerà in incursioni nel territorio, nel mese di marzo/aprile, dedicati interamente alla scoperta del territorio della Murgia di Castel del Monte. Attraverso gite, escursioni, passeggiate in bicicletta o in mountain bike, i turisti e i residenti potranno conoscere più approfonditamente la bellezza del paesaggio murgiano e i suoi mille volti, riscoprire le tradizioni rurali ed enogastronomiche del territorio con il “Selvatico di Puglia”, fare attività guidate in totale relax in un ambiente naturale ancora ampiamente incontaminato.